Home Chiesa angolare St. Concordia Costruzione    

Chiesa angolare St. Concordia (costruito durante gli anni 1660 ľ 1662)

La storia della Costruzione

źO Eterno, io amo la dimora della tua casa e il luogo dove risiede la tua gloria.╗
                                                                                                       (Salmi 26, 8)

Dopo i festeggiamenti dell`inaugurazione ed i contratti con il capo mastro e capo falegname rispettivamente di Gotha e Tabarz, il 23 Marzo 1660 iniziarono i preparativi. Grundriss/Ground PlanPochi giorni dopo si poterono giÓ iniziare i lavori di costruzione che vennero portati avanti da 25 lavoratori. Gli orari di lavoro erano regolati da una campana : si iniziava alle 4 del mattino. Pausa per la colazione dalle 7 alle 8, dalle 11 sino alle 13.30 pausa per il pranzo, si terminava alle 18:00. Le persone del posto, scelte per visionarae i lavori furono 4.

I lavori, indisturbati e secondo i piani, inizialmente senza la costruzione della torre, durarono l anno e mezzo e costarono 4.174 Fiorini donati quasi interamente dalla comunitÓ. Una colletta animata dal duca Wilhelm, nei paesi limitrofi, port˛ oltre 92 Talleri. Lo stesso contribuý inoltre con la donazione dell`organo e del pulpito per la predica. Il 25 Settembre 1661 ci f¨ la cerimonia di anaugurazione a cui partecip˛ il duca ei suoi 4 figli nonchÚ tutte le autoritÓ locali.

Il nome dato alla nuova chiesa f¨ "St. Concordia" perchÚ era stata costruita appunto per unificare, concordara, gli abitanti delle diverse frazioni. Il primo pastore della parrocchia f¨ il 31 enne Gabriel Treiber fino a allora collaboratore alla parrocchia di Weimar.

Nel periodo seguente l`inaugurazione fino al novembre del 1662 vennero completati tutti i lavori di rifinitura e, venne eretto il campanile. Il 15 Novembre 1662 il pastore Treiber dichiar˛, dopo quasi 32 mesi, la fine dei lavori.

Contemporaneamente alla costruzione della chiesa, vennero inoltre erette la casa parrocchiale e la scuola (quest`ultima Ŕ oggi la parte vecchia del Comune).


Traduzione: D. Gazzetto. Grazie!

 

Next